La Valle di Cembra

Caneve Aperte 2016 - 15 ottobre

Partendo dalla Chiesa di San Pietro, aperta per l'occasione, inizia la cena itinerante dall'aperitivo al dolce nel centro storico di Cembra alla scoperta delle tradizionali Caneve, dove in ogni avvolto ad accogliervi troverete i Cembrani D.O.C. per una degustazione guidata di vino, spumante, birra artigianale e grappa accompagnata da prodotti tipici del territorio come carne salada, tortèi de patate, luganeghe, lardo affumicato, canederli trentini, strauben e molto altro.

Partner dell'evento, Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, Scuola Alberghiera di Tesero, Scuola del Legno di Tesero e Circolo Culturale Austrosabaudo.

Quest'anno saranno ben nove le Caneve Aperte per nove esperienze sensoriali accompagnate da musica folk della tradizione montanara, da ottimo rock e jazz, arricchite da Caneve d'Arte dislocate lungo il percorso per il centro storico!

sabato 15 ottobre dalle 16:30 alle 24:00 (Cena itinerante per le Caneve)

Costo € 35.00

ACQUISTA SUBITO IL BIGLIETTO! I POSTI SONO LIMITATI!!!

[Cassa aperta presso Chiesa di San Pietro dalle 16:00 alle 21:00 per il ritiro dei ticket e dei calici]

Cauzione per il calice e sacchetta € 5.00 da versare in loco

L'evento si terrà anche in caso di maltempo.

Il biglietto sarà consegnato il giorno dell'evento.

NOVITA': Sabato Sera Servizio Navetta Gratuito per gli ospiti degli alberghi della Val di Cembra che vi porterà alle Caneve Aperte e rientro, usufruibile con Trentino Guest Card. Ecco gli orari:

17:00 Masen di Giovo (Hotel Fior di Bosco)
17:15 Palù di Giovo (piazza)
17:20 Verla di Giovo (piazza)
17:30 Cembra (Chiesa Santa Maria)
17:50 Segonzano (Hotel Piramidi)
18:00 Agritur Olivo (Faver)
18:05 Faver bivio
18:10 Cembra (Chiesa Santa Maria)

Prenotatevi gratuitamente per il servizio navetta fino ad esaurimento posti ;) tel. 3935503104

Ecco la descrizione del percorso:

alla prima tappa ospitata presso la Caneva dei Visenzi, troverete Opera Vitivinicola in ValdiCembra che proporrà i Trentodoc dei consorziati in abbinamento alla carne salada del Salumificio Casa Largher, impegnata anche per il “Battesimo degli Speck”. Proseguendo, incontrerete la Caneva di Giorgio Nardon, un vero tempio del Müller Thurgau, con oltre ottocento bottiglie del vino simbolo della Val di Cembra. La degustazione sarà invece proposta da Villa Corniole nella Caneva del Fidenzi, al quale verrà abbinato il rinomato Speck dell’Imperatore della Macelleria Paolazzi di Faver. Si continua presso la Caneva dei Vigilioti, dove l’Agritur Simoni preparerà il suo mitico tortèl di patate, accompagnato dai salumi tradizionali della Val di Cembra della Macelleria Zanotelli di Cembra. Il piatto sarà abbinato ai due prodotti a marchio Cembrani DOC “708 km Cembrani Bianco” e “708 km Cembrani Rosso”, frutto della selezione dei consorziati per mettere in bottiglia il gusto della Val di Cembra. Alla Caneva Riccadonna troverete Alfio Nicolodi che proporrà i bianchi Cembrani con lo chef Silvia del Circolo Culturale Austrosabaudo, solitamente impegnata in eventi sul territorio con la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, partner dell’evento, che proporrà formaggi di malga in versione gourmet. Nella Caneva del Pondor sarà allestita una mostra del Gruppo Fotoamatori di Segonzano sulle quattro stagioni della Val di Cembra, alla quale è legata un’estrazione di fornitura di vini Cembrani DOC. La Caneva del Fattori ospita quest’anno il Riesling&F.lli abbinati alle torte salate della Pensione Maria Turismo Rurale di Piscine di Sover. La tappa della Caneva 6 è divisa su due postazioni: Caneva dell’Anino e Caneva del Severino, dove gli studenti del Centro Formazione Professionale di Tesero serviranno rispettivamente Canederli di Formaggio e porri, preparati da loro, e la Schiava. A lato, la Caneva del Pio sarà allestita con i manufatti degli studenti della scuola del legno. Da non perdere! Anche la settima sosta è divisa su due caneve: Caneva del Tondin e Caneva del Delladio, dove gli alpini prepareranno gli spiedini della Macelleria Paolazzi di Cembra e Zanotelli proporrà le degustazioni dei Pinot Nero e altri rossi dei consorziati. Palazzo Barbi ospita la caneva 8 con gli strauben e le grappe dei Cembrani DOC Distilleria Paolazzi Vittorio e Distilleria Pilzer di Faver, mentre difronte ci sarà la postazione della birra artigianale dell’Agribirrificio Maso Alto con le castagne della Castagnada Biana che si terrà il week-end successivo ad Albiano. Presenti anche Azienda Agricola Giove Officinali di Grumes con sciroppi, infusi e molto altro, e un’enoteca finale dove poter acquistare i vini degustati. Non mancate!