La Valle di Cembra

Il Comune di Segonzano è situato in sinistra orografica Avisio ed è collegato con la sponda opposta dalla Trasversale della Val di Cembra (SP 101).

La popolazione (1.536 abitanti al 01/01/12) è distribuita sul territorio in 15 frazioni: Casal, Gaggio, Gresta, Luch, Parlo, Piazzo, Prà, Quaras, Sabion, Saletto, Scancio, Sevignano, Stedro, Teaio, Valcava. Scancio è sede municipale. A Stedro sorge la Chiesa parrocchiale della SS. Trinità. Nella frazione di Piazzo si trovano la villa dei baroni a Prato e la Chiesa dell’Immacolata. Nei pressi del torrente Avisio sorgono le due frazioni di Prà e Gresta. Due frazioni che sorgono in posizione appartata sono Gaggio e Valcava. La frazione di Sevignano fu annessa a Segonzano solo nel 1928.

Le prime testimonianze iconografiche del paesaggio della zona risalgono alla fine del XV secolo e sono costituite dagli acquarelli di Albrecht Dürer, due dei quali ritraggono il Castello di Segonzano.

L’episodio storico più importante che coinvolse la zona fu la battaglia di Segonzano del 2 novembre 1796. Un cippo commemorativo realizzato dallo scultore Egidio Petri è stato collocato nei pressi della chiesa di Piazzo nel 1996.

Il Dosso di Segonzano (1.547 m s.l.m.) è delimitato a nord est e a sud ovest dai solchi del Rio Regnana e del Rio Brusago, che hanno eroso profondamente i depositi di origine glaciale e mettono in comunicazione con il pinetano. Nella Valle del Rio Regnana sorgono le famose Piramidi di terra di Segonzano.

Da vedere:

Piramidi di Segonzano

Castello di Segonzano

Torrente Avisio

Cascata del Lupo

Santuario della Madonna dell’Aiuto

Chiesa dell’immacolata di Piazzo

Percorsi:

Sentiero delle Piramidi di Segonzano

Sentiero Europeo E5

Sentiero del Dürer