La Valle di Cembra

La Grappa è un distillato esclusivamente italiano che nasce dalla distillazione della buccia degli acini d'uva, che in Val di Cembra risulta particolarmente ricca di sostanze aromatiche, grazie alle condizioni pedoclimetiche del territorio e alle forti escursioni termiche nel periodo prevendemmiale.

La distillazione della vinaccia in Valle di Cembra garantiva spesso l’unico ingresso in denaro e la sopravvivenza delle famiglie in un’economia contadina assai dura e povera, tanto che “lambicàr”, in dialetto trentino, significa sia distillare che condurre una vita difficile e faticosa.

La grappa non veniva solo bevuta, ma usata anche come medicinale: digestivo, tonico, disinfettante e per impacchi, frizioni o risciacqui contro ogni sorta di dolori.

I primi  riferimenti alla tassazione di distillati trentini risalgono al XVI secolo. Durante il periodo asburgico la produzione di modeste quantità di grappa a livello domestico era consentita e le “distillerie agrarie” trentine e le prime distillerie cooperative furono favorite rispetto alla produzione industriale da regimi fiscali privilegiati; la distillazione era perciò molto diffusa.

Nel periodo antecedente la prima guerra mondiale vennero censite in Valle di Cembra circa 40 piccole distillerie. Dopo il passaggio all’Italia il proibizionismo comportò la necessità di distillare in clandestinità e il contrabbando coinvolse anche le donne e i bambini. Si ricordano ancora sotterfugi notturni, la distillazione nei baiti di campagna nelle giornate di pioggia o di neve, le soffiate alle autorità, perquisizioni e inseguimenti.

La distillazione avviene ancora oggi con il metodo artigianale discontinuo a bagnomaria, un metodo tutto trentino perfezionato negli anni ’50-’60 da Tullio Zadra. Fondamentale è il lavoro del distillatore che separa testa, cuore e coda. L’uso di vinacce freschissime e il loro riscaldamento lento e uniforme grazie all’impiego del vapore consente di ottenere un prodotto più morbido e fine e di conservare al meglio i profumi.

L’alta qualità raggiunta dai “blend” o dalle grappe monovitigno, sia giovani che dalle riserve maturate nelle botti di legno, è ampiamente riconosciuta in Italia e all’estero.

>> acquista la grappa sul nostro shop